Accademia Milano E -

Weapons Program

Nel nostro programma armi i nostri praticanti imparano ad utilizzare una serie di armi classiche delle arti marziali tradizionali (forme pratiche, esercitazioni di visualizzazione) e poi hanno la possibilità di testare le proprie capacità attraverso lo di sparring controllato. Per le esercitazioni di sparring vengono usate delle particolari armi che permettono agli studenti di colpire l’altro a tutta velocità senza il rischio di contusioni o ferite.

La parola “armi” in genere spaventa le persone. Ci riferiamo a tutte le armi tradizionali come “strumenti” durante le lezioni e questo contribuisce a creare la giusta prospettiva per tutti coloro che partecipano.

Il programma di Kenpo Jutsu Weapons (Armi) otre che per il settore Senior è previsto anche per il settore Junior in quanto permette ai bambini di imparare un maggiore senso di responsabilità e di auto-controllo, mentre per i Seniors permette di ampliare la loro formazione nelle arti marziali e l’apprezzamento del movimento e della meccanica del corpo.

I concetti  inerenti nella formazione del corso delle armi fluisce naturalmente nell’autodifesa a mani nude. Con la formazione che offre il corso armi si può imparare una migliore gamma di identificazione di attacchi e di competenze chiave che vi daranno una maggiore consapevolezza e fiducia.

Armi  Praticate

  • Bo: bastone lungo circa 1,80cm, anche se è un’arma molto lunga, è anch’essa come le altre una semplice estensione “delle proprie braccia”.
  • Katana (comunemente chiamata “spada dei samurai”): viene studiata con il Bokken. In giapponese Bo significa legno, mentre Ken è uno dei tanti modi per identificare la spada. Questa semplice identificazione, spada di legno appunto, non deve trarre in inganno in merito all’uso ed alla funzionalità di questo attrezzo, in quanto, con il tempo, esso è diventato un arma vera e propria.
  • Jo: è un bastone di circa 128cm di lunghezza e 2,4cm di diametro. Non può essere più lungo, a differenza di altre arti marziali, perchè viene spesso adoperato come se fosse un Ken, utilizzando a volte anche le stesse posizioni e gli stessi colpi che usiamo con il bokken. E’ nato per difendersi contro un avversario armato di Katana.
  • Tan bo: (bastone corto) lungo circa 60/70cm e Tanken (coltello, solo adulti).
  • Tant0: coltello

Antico come l’uomo, l’uso del bastone è stato sin dalla notte dei tempi lo strumento di difesa e di offesa più usato dall’umanità intera in ogni parte del mondo.

Il bastone nella storia ha assunto forme e dimensioni diverse, clave, bastoni appuntiti ecc.

In particolare il bastone in legno, ha sempre offerto all’uomo un mezzo per migliorare le proprie capacità di combattere.

Nell’uso delle armi è importante non fissare la mente sull’”arma”, ma sentirla come il prolungamento del braccio, in modo da rendere fluidi i movimenti e percepire eventuali attacchi per neutralizzarli.

CHIAMA OGGI E FISSA UN APPUNTAMENTO PER UNA LEZIONE DI PROVA GRATUITA!

© Accademia Milano Arti Marziali 2015 – telefono: 347-7824079

new_srv